Sicurezza e precauzioni


Sicurezza dei volontari all’estero

IPSIA presta la massima attenzione alla sicurezza dei volontari all’estero, a partire dalla scelta delle località dove organizza ogni anno i campi di volontariato all’estero. L’organizzazione collabora ed opera in stretto contatto con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con l’Unità di Crisi della Farnesina.

IPSIA organizza i campi di volontariato estivi e invernali in paesi dove nel corso dell’anno sviluppa altri progetti di cooperazione, direttamente o in collaborazione con altre organizzazioni italiane e/o locali.

Ai volontari in partenza per i campi di volontariato all’estero, oltre ad una adeguata copertura assicurativa, vengono fornite tutte le informazioni di dettaglio in termini di sicurezza e vengono inoltro illustrate le procedure di sicurezza che l’organizzazione adotta.

Precauzioni sanitarie per i volontari all’estero

Allo stesso modo per chi parte per un campo di volontariato all’estero è importante essere informato sulle precauzioni da osservare dal punto di vista sanitario, per prevenire e risolvere eventuali problemi sanitari sia durante il campo, sia una volta rientrati in Italia.

E’ possibile approfondire alcuni temi consultando il manuale redatto da SISCOS – Servizi per la Cooperazione Internazionale, che presenta una serie di link per approfondimenti sui migliori siti internazionali.